L’ascoltatore tipo della radio di Confindustria: frequenta Cortina d’inverno e Capalbio d’estate, compra i libri nelle librerie dell’anarchico-bombarolo Feltrinelli, è abbonato all’Espresso e guarda Rai3. giovedì, Gen 5 2012 

 

Il GR24 di ieri mattina si è concluso con un servizio in cui si esaltava la figura di Umberto Eco (definito “un genio” da un commentatore ospite) in occasione di una ricorrenza, per Radio24 evidentemente pari al 25 aprile: il compleanno di Umberto Eco.

Ma perché la radio di sinistra di Confindustria (che in realtà più che di industria, di economia reale, si occupa di borsa), da sempre antiberlusconiana, progressista, antileghista, multiculturalista e “fighettina” (immancabili i programmi di musica classica, di critica cinematografica, di cucina del “terroir” e ristoranti “di charme”) si occupa di una icona della sinistra come  Umberto Eco?

Perché l’ascoltatore tipo di Radio24 è il ricco radical chic di sinistra, quello che gioca il suo abbondante denaro disponibile in quella sala bingo per ricchi, in quel Casinò dove  fanno le loro puntate, in quella sala corse dove scommettono, che chiamano Borsa.

E’ quello che legge (o almeno dice di aver letto) l’ultimo mattone di Eco e che è molto attento ai film del Festival di Venezia e all’ultimo “capolavoro” di Moretti, che frequenta Cortina d’inverno e Capalbio d’estate, compra i libri nelle librerie dell’anarchico-bombarolo Feltrinelli, è abbonato all’Espresso e guarda Rai3.

E’ quel fan del multiculturalismo che ha la colf rigorosamente straniera, spesso in nero.

da leggere, per sorridere:

 

Manuale del perfetto radical chic

http://peprovoca.blogspot.com/2010/09/manuale-del-perfetto-radical-chic-parte.html

 

Annunci

“L’opposizione lascia compatta l’aula”. Si, si, i compagni di Radio24 hanno proprio detto così. venerdì, Ott 14 2011 

Non ci crederete ma nell’edizione del GR delle ore 8 di questa mattina (potete scaricala dal loro sito) i compagni di Radio24, la radio di Confindustria, hanno detto che durante il discorso di Berlusconi “l’opposizione è uscita compatta dall’aula”.

L’informazione di regime talvolta è molto insolente e spudorata.

Aventino senza Radicali. Il Pd: «Ormai sono fuori»

http://www.radicali.it/rassegna-stampa/aventino-senza-radicali-pd-ormai-sono-fuori

 

.

Perché la radio di Confindustria fa pubblicità a Repubblica ed Emergency? venerdì, Giu 17 2011 

Perché Radio24 la radio di Confindustria (quella con a capo Emma Marcegaglia, espressione dell’imprenditore di sinistra Merloni) fa pubblicità a Repubblica dell’affarista De Benedetti e alla rivista “E” di Emergency del petroliere Moratti?

O meglio, perché Repubblica di De Benedetti ed Emergency di Moratti hanno scelto di fare pubblicità su Radio24?

Perché sanno che gli ascoltatori di riferimento di Radio24 sono anche i potenziali lettori delle due riviste della sinistra radicale: ricchi borghesi che speculano in borsa.

.

.

.

.

.

.

.

 

Sentimenti contrastanti a Radio24. venerdì, Mar 25 2011 

Su Radio24, la radio di Confindustria, i compagni conduttori sono molto eccitati per la prossima uscita dell’ultimo film del compagno Nanni Moretti.

Hanno invece preso male la notizia che il tribunale europeo ha assolto l’Italia e il Governo da colpe nella morte di Carlo Giuliani.

.

.

.

.

Pillole di informazione antigovernativa. domenica, Feb 6 2011 

Gene Gnocchi, ospite di Zelig, ci ha regalato il solito personale comizio antiberlusconiano.

Su Radio24, la radio di Confindustria, tutte le mattine, alla fine del Tg di maggior ascolto, quello delle ore 8, ci godiamo “il graffio” di Dario Ceccarelli, la quotidiana “battuta” contro Berlusconi, che riprende più o meno le tesi di Repubblica.

.

.

.

.

.

.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: