Il Sole 24 Ore: informazione di regime antinazionalista e globalista a favore di finanza, borse, banche e, ovviamente, del Governo Monti. martedì, Gen 24 2012 

 

I Commercialisti: “Non Comprate Più il Sole 24 Ore”

“E” tempo che i liberi professionisti smettano di acquistare prodotti editoriali e applicazioni informatiche che finanziano una vera e propria macchina della propaganda.”

leggi tutto:

http://www.italiaoggi.it/news/dettaglio_news.asp?id=201201231857514165&chkAgenzie=ITALIAOGGI&sez=newsPP&titolo=I%20commercialisti%20non%20comprino%20pi%C3%B9%20Il%20Sole%2024%20ore

Altri articoli sul media di regime filo-sinistra, filo-bancario, antinazionalista, globalista e multiculturalista Sole24ore.

https://osservatorioinformazione.wordpress.com/?s=sole&submit=Cerca

 

 

.

 

Annunci

I Conti Pubblici erano a posto già a Settembre. Il Corriere ed il Sole 24 Ore censurano la notizia martedì, Gen 24 2012 

Secondo i dati Istat i Conti Pubblici italiani erano già in netto miglioramento a Settembre, con il deficit sceso ben oltre il 3% grazie alle Manovre del Governo Berlusconi.

Ma questa notizia viene semplicemente cancellata dalle edizioni on-line del Corriere e del Sole24ore, troppo impegnati a magnificare, seriamente e sobriamente, le teutoniche imprese di Monti e Napolitano…

leggi tutto:

http://latorrenormanna.wordpress.com/2012/01/12/i-conti-pubblici-erano-a-posto-gia-a-settembre-il-corriere-ed-il-sole-24-ore-censurano-la-notizia/

 

 

TGcom24. E’ partito il nuovo canale All News di Mediasoviet. lunedì, Gen 16 2012 

Nello spot che pubblicizza sulle altre reti (Italia 1, Canale 5, Rete 4) il nuovo canale all news di Mediaset, verso la fine, in bella mostra per fargli pubblicità, una prima pagina di Repubblica, la bibbia dell’ideologia di sinistra.

E con un bel titolo filo-regime.”Monti, l’Italia si riscatterà”.

Tra le fila dei giornalisti di TGcom24 non poteva mancare Laura Berlinguer (la sorella della compagna Bianca, il direttore del TG3) figlia dell’ex capo del comunismo italiano nonché moglie dell’ex portavoce del Partito della Rifondazione Comunista Luca Telese.

 

.

L’ascoltatore tipo della radio di Confindustria: frequenta Cortina d’inverno e Capalbio d’estate, compra i libri nelle librerie dell’anarchico-bombarolo Feltrinelli, è abbonato all’Espresso e guarda Rai3. giovedì, Gen 5 2012 

 

Il GR24 di ieri mattina si è concluso con un servizio in cui si esaltava la figura di Umberto Eco (definito “un genio” da un commentatore ospite) in occasione di una ricorrenza, per Radio24 evidentemente pari al 25 aprile: il compleanno di Umberto Eco.

Ma perché la radio di sinistra di Confindustria (che in realtà più che di industria, di economia reale, si occupa di borsa), da sempre antiberlusconiana, progressista, antileghista, multiculturalista e “fighettina” (immancabili i programmi di musica classica, di critica cinematografica, di cucina del “terroir” e ristoranti “di charme”) si occupa di una icona della sinistra come  Umberto Eco?

Perché l’ascoltatore tipo di Radio24 è il ricco radical chic di sinistra, quello che gioca il suo abbondante denaro disponibile in quella sala bingo per ricchi, in quel Casinò dove  fanno le loro puntate, in quella sala corse dove scommettono, che chiamano Borsa.

E’ quello che legge (o almeno dice di aver letto) l’ultimo mattone di Eco e che è molto attento ai film del Festival di Venezia e all’ultimo “capolavoro” di Moretti, che frequenta Cortina d’inverno e Capalbio d’estate, compra i libri nelle librerie dell’anarchico-bombarolo Feltrinelli, è abbonato all’Espresso e guarda Rai3.

E’ quel fan del multiculturalismo che ha la colf rigorosamente straniera, spesso in nero.

da leggere, per sorridere:

 

Manuale del perfetto radical chic

http://peprovoca.blogspot.com/2010/09/manuale-del-perfetto-radical-chic-parte.html

 

Monta la rabbia popolare nei confronti di Monti. Arriva allora in suo aiuto una manovra di distrazione di massa del Corriere, il quotidiano delle banche. mercoledì, Gen 4 2012 

Monta la rabbia popolare nei confronti di Monti ( e di Napolitano che  lo ha scelto) e del suo governo che depreda i cittadini per trasferire il loro denaro alle banche.

Il rischio (da non sottovalutare dopo gli attacchi bombaroli a Equitalia) è che il popolo si organizzi e vada a prendere a casa i due responsabili delle ruberie a danno dei lavoratori e delle famiglie italiane.

Il Corriere mette allora in campo una manovra di distrazione di massa, per deviare la rabbia popolare da Monti agli impiegati del Parlamento.

Eccola:

Lo stenografo del Senato come il re di Spagna
Busta paga da 290 mila euro.

http://www.corriere.it/politica/12_gennaio_04/stipendi-politici-in-difesa-ma-lo-stenografo-del-senato-e-pagato-come-il-re-di-spagna-rizzo-stella_7232dd04-369c-11e1-9e16-04ae59d99677.shtml

p.s. Ovviamente, quei pochi che leggeranno l’articolo per intero, si accorgeranno che il titolo del Corriere è falso: uno stenografo del senato non guadagna 290.000 euro (lordi) , neppure quelli al massimo livello retributivo.

Ma come sappiamo quel titolone serve solo come mezzo “deflattivo” della rabbia popolare contro Monti e Napolitano.

 

.

Monti viene nominato senza legittimazione popolare e massacra di tasse gli italiani: i giornalisti di regime lo incoronano membro onorario. martedì, Gen 3 2012 

Monti viene nominato senza legittimazione popolare e massacra di tasse gli italiani: i giornalisti di regime lo incoronano membro onorario.

Monti: “Molto commosso per la tessera dell’Odg”

http://www.odg.it/content/monti-%E2%80%9Cmolto-commosso-la-tessera-dell%E2%80%99odg%E2%80%9D

Dopo che il regime di sinistra pro-Monti ha occupato anche il TG1, registriamo la scomparsa del dissenso. martedì, Gen 3 2012 

Dopo aver cacciato l’unica voce non allineata della Rai di regime (Minzolini), il TG1 può ora, come ha fatto ieri sera, dare tranquillamente la notizia che Monti ha introdotto l’orario libero per il commercio, senza null’altro aggiungere.

Neppure il minimo accenno alla violenta protesta che la nuova “anarchia” del commercio ha suscitato tra i commercianti, protesta sostenuta anche da Confcommercio.

Così nel prossimo futuro l’informazione di regime, dal TG1 al TG3, dal TG7 a Skynews, cercherà di soffocare la protesta popolare che monta: non parlandone.

Così funziona un regime.

 

.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: